I Gessi Triassici

L’area dei Gessi Triassici lungo l’alto corso del fiume Secchia rappresentano uno dei siti di maggiore interesse naturalistico, geologico e della biodiversità dell’intero Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano, ed è riconosciuto dalla Comunità Europea come Sito di Importanza Comunitaria (SIC).

Tra le rocce più antiche affioranti nell’Appennino, rappresentano il momento geologico iniziale della formazione della catena avvenuta circa 200 Milioni di anni fa, nel Trias appunto.

Pietra di Bismantova e Gessi Triassici
Monte Rosso e i Gessi Triassici

Il percorso inizierà dal paese di Sologno, che raggiungeremo da Castelnovo Resort con la navetta, per poi scendere lungo il sentiero 621c che scende alle penici del Monte Cafaggio, fino a raggiungere Cà Rabacchi.

Qui visiteremo l’ingresso del Tanone Grande della Gaggiolina, la più importante cavità carsica di queste montagne di gesso, che ci svelerà il suo microclima con la particolare biodiversità endemica e ci racconterà la storia di un fiume sotterraneo.

Dolina di ingresso ‘Tanone Grande della Gaggiolina’
Imbocco cavità carsica ‘Tanone Grande della Gaggiolina’

Ci trasferiremo poi alle Fonti di Poiano dove potremo conoscere la storia delle sorgenti salate naturali che questo luogo offre, cercando di comprenderne le ragioni e di svelarne i misteri.

‘Karren’ da dilavamento sui Gessi Triassici
Salamandra Pezzata

Saliremo poi lungo un breve tratto del sentiero 621d fino ad un terrazzo che ci offrirà una vista spettacolare del luogo e ci permetterà uno sguardo di insieme sull’area dei Gessi Triassici.

Fonti di Poiano
Acqua ad elevata salinità a Poiano

Tempo di percorrenza: 3 ore

Difficoltà: Escursione