Eremo di San Viano

L’Eremo di San Viano è ubicato a circa 1090 metri s.l.m. sulle balze orientali del Monte Roccandagia, nei pressi del sentiero che collega Campocatino alla Valle di Arnetola. È una suggestiva cappella scavata nella roccia e rappresenta un interessante esempio di architettura spontanea.
In questo luogo inospitale Viviano (o Viano) visse da asceta cibandosi dei cavoli selvatici che miracolosamente crescevano sulle pareti rocciose. Tutta la popolazione di Vagli è fortemente devota al beato che fu prima protettore dei pastori e, successivamente, dei cavatori, quando mutarono le attività prevalenti del territorio. A Viviano sono anche attribuiti alcuni miracoli.

Campocatino
Cappelletta a Campocatino e Roccandagia

La partenza del breve percorso avverrà a Campocatino, un luogo suggestivo tra i più belli delle Apuane ai piedi del monte Roccandagia. Vi è ubicata una minuscola chiesetta ed alcune decine di case in pietra utilizzate un tempo come rifugio da pastori.
Dal 1991 questo meraviglioso angolo di Garfagnana è divenuto “Oasi naturale della LIPU” in considerazione delle numerose specie di uccelli che vi vivono.
Punto di ritrovo per l’escursione è il Rifugio di Campocatino, che con le sue specialità culinarie potrà essere anche il punto di ristoro al rientro.

Eremo di San Viano
Interno Eremo di San Viano

Percorriamo solo alcune centinaia di metri e ci troviamo davanti ad una fontana: di fronte a noi il prato e la maestosa parete del Roccandagia. Da qui prendiamo il sentiero CAI 147 ed iniziamo la nostra passeggiata verso l’Eremo di San Viano.
Andiamo avanti per circa 20 minuti attraversando boschi di castagni e faggi fino ad arrivare ad una terrazza a strapiombo sulla valle di Arnetola: da qui un panorama mozzafiato con la vista dei monti Sella, Tambura e Sumbra.
Ora inizia il tratto più impegnativo, seguendo la traccia che comincia a scendere sensibilmente, la nostra attenzione deve aumentare a causa del fogliame e delle pietre che rendono il percorso scivoloso. Dopo circa 20 minuti ci troveremo davanti ad una parete verticale e da qui riusciremo a scorgere l’antico Eremo incastonato nella roccia

Tempo di percorrenza: 2 ore

Difficoltà: Escursione